"La Jugoslavia è scomparsa. Ora si tratta della Slovenia ".

"La Jugoslavia è scomparsa. Ora si tratta della Slovenia ".
Oggi segna trent'anni, che in Slovenia sono stati il ​​risultato di un plebiscito per uno Stato indipendente. Le parole scritte sopra sono state pronunciate nel Cankarjev dom di Lubiana dal dott. Jože Pučnik, 23 dicembre 12, quando divenne chiaro che la stragrande maggioranza degli sloveni, così come gli altri residenti della Slovenia, aveva votato per la creazione di uno stato sloveno indipendente.
Nelle prime elezioni multipartitiche del dopoguerra nella primavera del 1990, Jože Pučnik guidò il Partito socialdemocratico sloveno. Non ho votato per lei perché non sono un socialdemocratico. In effetti, la socialdemocrazia non è stata con noi per molto tempo, è morta con Cankar (se sto scherzando). Dott. In qualità di politico, Jože Pučnik ha difeso alcune opinioni che non mi sono vicine.
Tuttavia, dopo le elezioni, ha guidato la vittoriosa coalizione DEMOS e ha lavorato con determinazione e tenacia per uno Stato sloveno indipendente. Insieme ad altri!
Prima di lui, in altri tempi, quando non era ancora evidente o. era persino pericoloso, Ciril Žebot, Franc Jeza, Janez Toplišek ... e molti altri sostenevano anche uno stato sloveno indipendente. Alcuni, ad es. J. Toplišek, hanno pagato il loro idealismo con la vita! Praticamente non ne sentirai parlare oggi, stanno scomparendo dalla memoria pubblica.
Non c'è niente di sbagliato in qualcuno che ha un'opinione diversa e sostiene l'idea fallita di uno Stato jugoslavo comune, anche se oggi è completamente anacronistica. È solo sbagliato che queste persone siano celebrate nello stato indipendente della Slovenia e allo stesso tempo si dimentichino di coloro che lo hanno sinceramente sostenuto. È sbagliato che oggi a Lubiana, capitale dello stato sloveno indipendente, cercherete invano una strada o una piazza Jeze, Žebota, Topliška o Pučnika ...

Condividi con gli altri

Renato Podbersič

Articoli Correlati